Logo del Comune di Iglesias

Comune di Iglesias

 
 

Breve di Villa di Chiesa

08 06 2017  - 

Il Breve di Villa di Chiesa è il documento più importante custodito dall’Archivio Storico Comunale di Iglesias. E’ un prezioso esempio di statuto cittadino, nel quale ben si colgono:  la storia medievale di tutto un territorio, la figura del conte pisano Ugolino della Gherardesca, fondatore della città mineraria e suo dominatore nel periodo più antico della sua esistenza come città medievale, le basi del governo aragonese della città.
Nel 1327 il Codice venne approvato e corretto da Alfonso d' Aragona che dominò la città dopo i pisani.

Contiene le norme di diritto che regolamentavano la vita della comunità di Iglesias (antica Villa di Chiesa) nel medioevo. E' suddiviso in 4 libri introdotti da un indice ("Robrica"). Nel Libro I sono elencate le norme relative all'ordinamento cittadino: elezione, funzioni, stipendi dei pubblici ufficiali. Sono inoltre presenti norme che regolamentano le festività religiose, gli usi civici e altre disposizioni di vario contenuto. Il Libro II è dedicato prevalentemente alle norme penali con la descrizione dei reati e delle pene previste per chi infrange la legge. Nel Libro III sono presenti le norme civili e di procedura civile; Il Libro IV raccoglie le norme che regolamentano l'attività mineraria sotto tutti gli aspetti, dall'estrazione alla lavorazione sino alla commercializzazione del metallo; le forme di finanziamento, la proprietà delle miniere e la disciplina dei rapporti di lavoro.