Logo del Comune di Iglesias

Comune di Iglesias

 
 

Segnalazione delle condotte illecite

Il nuovo articolo 54-bis del decreto legislativo 165/2001, rubricato "Tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti” (c.d. whistleblower), introduce una misura di tutela del dipendente finalizzata a consentire l'emersione di fattispecie di illecito.

La norma prevede che il pubblico dipendente che denunci all'autorità giudiziaria o alla Corte dei conti, o all'ANAC, ovvero riferisca al proprio superiore gerarchico condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, non possa “essere sanzionato, licenziato o sottoposto ad una misura discriminatoria, diretta o indiretta, avente effetti sulle condizioni di lavoro per motivi collegati direttamente o indirettamente alla denuncia”.

La segnalazione può essere indirizzata:                                            

  1. al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza dell’Ente di cui all'articolo 1, comma 7, della legge 6 novembre 2012, n. 190;
  2. all’Autorità Nazionale Anticorruzione – ANAC;
  3. all’Autorità giudiziaria ordinaria;
  4. alla Corte dei conti;

Secondo la disciplina del PNA del 2013 (Allegato 1 paragrafo B.12) sono accordate al whistleblower le seguenti misure di tutela:

  • la tutela dell'anonimato;
  • il divieto di discriminazione;
  • la previsione che la denuncia sia sottratta al diritto di accesso (fatta esclusione delle ipotesi eccezionali descritte nel comma 2 del nuovo art. 54-bis).

Il Comune di Iglesias ha previsto misure specifiche per la tutela del dipendente che effettua la segnalazione.

Infatti è previsto che la segnalazione al Responsabile della prevenzione della corruzione può essere presentata con le seguenti modalità:

  1. mediante invio all’indirizzo di posta elettronica a tal fine appositamente attivato:  anticorruzione@comune.iglesias.ca.it.

L’identità del segnalante sarà conosciuta solo dal Responsabile della prevenzione della corruzione che ne garantirà la riservatezza;

     2.  a mezzo del servizio postale o tramite posta interna; in tal caso, per poter usufruire della garanzia della riservatezza è necessario che la segnalazione venga inserita in una busta chiusa che rechi all’esterno la dicitura “Al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza - riservata/personale”;

Inoltre è stato creato un apposito link di collegamento alla procedura ANAC finalizzata a dette segnalazioni.

 

Documenti allegati:

Modulo di segnalazione

Link di collegamento alla procedura ANAC

Ultimo aggiornamento: 08/04/2019 13:28